Pro e contro delle coperte elettriche

Le coperte elettriche si dividono in termocoperte e scaldaletto. Le prime si pongono sopra il lenzuolo come una normale coperta, i secondi fra il materasso e il lenzuolo inferiore, cambia la distribuzione del calore che, nell’un caso o nell’altro, arriva da sopra o da sotto. Entrambi i tipi di questi elettrodomestici a rilascio termico sono composti da più strati di tessuto, che può essere naturale o sintetico, al cui interno si trova il resistore, un sistema di fili elettrici alimentato da un cavo collegabile a una presa. Il wattaggio medio di questi prodotti si attesta su una media fra 50 e 60 watt. Sia la termocoperta che lo scaldaletto sono facili da usare, sia per modalità che posizionamento, basta solo avere la cura di stenderli bene per evitare che si intrighino i fili che costituiscono il groviglio interno di cavi elettrici.

In genere, basta accenderli qualche minuto prima per riscaldare il letto, dopodiché si potranno spegnere una volta sotto le coperte, già pre-riscaldate. Se, comunque, si lasciano accese non si corrono rischi in quanto le moderne coperte elettriche, a differenza dei modelli più datati, dispongono di sensori automatici di spegnimento che si attivano dopo tot ore o in caso di sovraccarico elettrico dovuto al funzionamento simultaneo di altri elettrodomestici presenti in casa. Il mercato ha recepito la forte domanda di questo prodotto proponendolo in un’infinità di varianti. I vantaggi di questi articoli sono innegabili e sotto gli occhi di tutti, ma pochi sanno che le coperte termiche possono presentare anche dei ‘contro’. Fra i ‘pro’ non possiamo tralasciare quella piacevole sensazione di tepore data dalle coperte termiche, che donano benessere anche a chi soffre di cervicale, artrite o altre patologie che interessano il sistema muscolare e osteo-articolare.

Inoltre, se usati correttamente, questi prodotti aiutano anche a risparmiare sui costi in bolletta, in quanto usandole si può spegnere l’impianto di riscaldamento. Attenzione, però, perché i consumi possono essere un’arma a doppio taglio, in quanto se è vero che una termocoperta accesa pochi minuti al giorno consuma un’inezia, è altrettanto vero che chi la lascia accesa mentre dorme può andare incontro a brutte sorprese. Oltretutto, è sconsigliabile stare a contatto per troppe ore con la coperta elettrica in funzione, in quanto rilascia onde elettromagnetiche che, se pur non provato, potrebbero rappresentare un rischio per la salute, ma solo se non la si spegne prima di dormire. Altro svantaggio delle coperte elettriche è rappresentato dal rischio per chi soffre di allergie alla polvere, in quanto questi prodotti sono una calamita per le polveri che si depositano sul loro manto.